ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIA - UCRAINA MAIDAN

 

unnamed2

Sostieni le iniziative dell'Associazione

ituamaidan@gmail.com

Un caldo abbraccio a Sloviansk

Siamo partiti da Chernivtsi dove il carico era giunto dall'Italia e qui e' stato sdoganato. Da qui abbiamo provveduto ad ottenere tutti i permessi necessari per poi partire alla volta di Sloviansk con i marshrutka. Il viaggio e' durato 19 ore con una tappa presso la base militare della 37 esima brigata  di  stanza a Zaporozha.

Nella base di Zaporozha sono stati distribuiti pochi aiuti in quanto sono molto ben equipaggiati con datazioni complete. Abbiamo anche notato che gli  armamenti  sono di ultima generazione, di un livello nettamente superiore alle armi che si  vedono imbracciare dai terroristi. Anche gli equipaggiamenti sono all'altezza dei migliori eserciti. Unica nota negativa il rancio che ci e' stato offerto che non e' proprio da ristorante Michelin... una brodaglia  inconsistente che avrebbe dovuto essere borsch, forse sull'alimentazione dei soldati devono ancora lavorare un pochino. Anche qui abbiamo provveduto a consegnare ai soldati alcune delle lettere scritte dalle donne e ragazze Ucraine in Italia epersonalmente mi sono preso il piacere di far rispondere "Heroyam Slava" al plotone schierato dopo il mio "Slava Ucraina", plotone che si apprestava a partire per il fronte.

Giunti a Sloviansk con la scorta armata dopo sette ore di viaggio tra le stradine del Donbass e cinque posti di blocco, siamo stati accolti dalle famiglie degli attivisti, siamo stati accolti con la tipica ospitalita' Ucraina e cosi all'una di notte le tavole erano imbandite con ogni genere di conforto.

Dopo poche ore di sonno siamo stati ricevuti dalle autorita' comunali che  durante la press conference hanno espresso gratitudine verso la nostra  iniziativa e ringraziato in particolare la diaspora Ucraina in Italia.

Formalizzate le necessita' di protocollo siamo passati alla parte operativa iniziando la distribuzione ai civili e suddividendo gli aiuti tra le varie associazioni intervenute, associazioni ogniuna delle quali ha una propria peculiarita'. I nostri aiuti sono cosi' andati oltre che a Sloviansk anche a Kramatorsk, Popasna Debaltsieve.

L'ultima trance di aiuti umanitari per l'esercito e' stata destinata ai volontari che controllano attualmente la collina di Krachun, la collina su cui vi era l'antenna televisiva di SLoviansk e che e' stata bombardata per settimane dai terroristi, ma mai presa. Questi ragazzi (anche se la maggior parte di loro ha superato i 40 anni) sono stati favolosi, sembravano deibambini a Natale e la loro accoglienza e ospitalita' (seppur nelle condizioni che potete  immaginare) e' stata fantastica. Ci siamo lasciati dopo un paio diore tra abbracci e occhi umidi per la commozione.

La fine della giornata l'abbiamo passata con Padre Savva della Chiesa Ortodossa, colui che ci aveva messo a disposizione il magazzino e che ci ha aiutato materialmente nella distribuzione. Anche Padre Savva ci ha ospitato nella sua piccola ed umile canonica offrendoci biscotti, dolci e the caldo.

Prima di partire ha voluto insieme alla popolazione locale celebrare una piccola messa per chiedere a Dio la sua protezione per quanto stavamo  facendo,messa che si e' conclusa con la benedizione ortodossa.

Dopo essere stati ospiti in serata nell'ennesima famiglia siamo ripartiti nella notte e dopo tre posti di blocco (in cui nel secondo abbiamo rischiato di essere falciati dalle mitragliatrici per un errore del conducente di uno dei due marshrutka) siamo usciti dal Donbass direzione prima Kiev e poi il resto del gruppo sino a Chernivtsi. Con noi al ritorno anche quattro volonatari che tornavano dal fronte per un periodo di licenza ed una giornalista locale inviata di guerra. Dopo la notte di viaggio (al freddo come all'andata in quanto il riscaldamento era rotto) siamo arrivati a Kiev ed abbiamo salutato qui i nostri compagni di viaggio.



***Video not found*** (
 

Rassegna Stampa :

https://www.youtube.com/watch?v=38cQ3GurfPI

http://www.slavrada.gov.ua/?view=news&newsID=8420

http://tvi.ua/new/2014/10/23/italiya_pryslala_u_slovyansk_2_tonny_humanitarnoyi_dopomohy

http://www.6262.com.ua/news/649544

News Italia

GRegion by EnterLogic Eshop
Euromaidan PR

RT @adamentous: Kushner and Russian ambassador discussed opening secret communications channel, proposed using the Russian embassy https://…

by Euromaidan PR

Liveuamap

@fiala__ Do you have problems with access? Try to refresh, there could be problems, but temporary

by Liveuamap

angeli

Gli Angeli di Maidan e' il libro di Mauro Voerzio che ha voluto raccontare la sua esperienza nella piazza durante la Rivoluzione. All'interno del libro sono inoltre presenti alcune tematiche culturali Ucraine imprescindibili per chi vuole realmente comprendere cosa e' successo realmente a Maidan e su come si sia potuta sviluppare la Rivoluzione della Dignita' Il libro e' acquistabile in formato digitale nei siti dei piu' famosi rivenditori in rete tra i quali

stopfake

stopfake

Live da Donetsk



***Video not found*** (
1000 caratteri rimanenti